empty clan


    Softair: Il Gioco

    Condividere
    avatar
    Red Devils
    Admin

    Messaggi : 11
    Data d'iscrizione : 05.02.10
    Età : 26
    Località : Bergamo

    Softair: Il Gioco

    Messaggio  Red Devils il Ven Feb 05, 2010 9:29 pm

    IL Gioco

    Le partite o combat possono avere obiettivi diversi: si va dal conquistare la bandiera altrui, ad effettuare vere e proprie pattuglie di ricognizione per conquistare obiettivi di diversa natura (bandiere, testimoni, materiali, eccetera) naturalmente "neutralizzando" gli avversari bersagliandoli con le apposite armi giocattolo (ASG AEG) ed eliminandoli così dal gioco.

    E fatto d'obbligo portare sempre le protezioni: Occhiali protettivi o maschere o passamontagna(per evitare il contatto con occhi, labbra, denti, naso), ginocchiere, gomitiere. Pur essendo uno sport pericoloso potrebbero verificarsi: slogature, graffi, distorsioni. Sopratutto se giocato nel campo Boschivo.

    Esistono varie tipologie di gioco ma le più diffuse fra i sofgunners sono:

    .Cattura bandiera o postazioni avversarie(anche a tempo)
    .Deathmach a squadre: in cui vince chi elimina tutta la squadra(senza rinascita) o chi elimina piu avversario(con avversari)

    .Liberazione di un prigioniero
    .Distruzione della squadra avversaria
    .Tutti contro tutti.

    Possono essere anche organizzati scenari che riproducono azioni reali della storia militare, o immaginarie azioni di forze speciali. Per via della disponibilità di equipaggiamento, che copre soprattutto il periodo 1960-2000, gli scenari rappresentano soprattutto forze occidentali contro generici "terroristi" o forze NATO contro forze del blocco sovietico.

    La particolarità di questo gioco/sport è l'essere basato completamente sulla correttezza del singolo giocatore, dato che non esiste alcun modo per provare oggettivamente che l'avversario sia stato colpito o meno: è dovere del giocatore, nel momento in cui avverte l'impatto del pallino avversario, alzare la mano, smettere di sparare e gridare colpito, morto, o preso (autodichiarazione) e quindi abbandonare l'area di gioco, evitando di collaborare e comunicare in alcun modo con i propri compagni ancora impegnati nell'azione.

    Chi agisce disonestamente viene ironicamente definito Highlander (dal famoso film basato sulle vicende degli scozzesi immortali) e una volta individuato può essere discriminato ed emarginato dagli altri giocatori; può anche essere espulso dal gioco o nei casi più gravi, dall'Associazione di appartenenza.

    L'autodichiarazione è anche importante al fine di evitare inutili e continue raffiche di pallini ai danni del giocatore stesso.
    affraid

      La data/ora di oggi è Mer Ott 18, 2017 6:45 am